Dal 20 Maggio 2018 i controlli legati alla revisione dell’auto  diventano decisamente più severi. In quella data infatti è entrata in vigore anche in Italia una direttiva europea che mira ad aumentare il livello di sicurezza dei veicoli introducendo dei criteri standard, ovvero che valgono in tutta l’Unione, per effettuare i test di valutazione delle automobili.

A questo proposito è introdotto un nuovo certificato di revisione, che contiene in maniera dettagliata tutti i dati tecnici relativi a tutte le prove eseguite su ciascuna vettura. Un primo cambiamento fondamentale rispetto al passato, quando il documento in questione conteneva soltanto l’attestazione di idoneità a circolare del veicolo a cui faceva riferimento.